Honor 8 Pro: prestazioni da Primo della classe ad un prezzo molto accattivante

31 maggio 2017 | recensioni
Resta aggiornato sugli ultimi video, recensioni e anteprime, di SmartphoneLab.it iscriviti al Canale Youtube!

Lo scorso anno Honor aveva presentato “Honor 8”, uno dei migliori smartphone per rapporto qualità prezzo ma che tuttavia non abbiamo avuto modo e piacere di provare. Ci rifacciamo con la recensione del modello maggiorato ovvero Honor 8 Pro (precedentemente presentato in Asia con il nome di Honor V9), smartphone con una eccellente dotazione Hardware, alla pari di P10 Plus e Mate 9, ma con un prezzo di listino minore di ben 200 euro rispetto a questi ultimi. Analizziamo pregi e difetti di questo Honor 8 Pro.

Hardware, Materiali ed Ergonomia:


Ci tengo a fare un breve cenno alla scatola che può essere trasformata in un visore VR grazie alle lenti che troviamo incluse nella confezione. Oltre a queste troviamo un caricatore rapido da 2A , un cavo dati USB Type C e un paio di ottime cuffiette.

Il design di questo Honor 8 Pro, anche se non particolarmente originale, mi è piaciuto davvero molto. I materiali sono davvero ottimi e conferiscono allo smartphone un design premium ed elegante. La scocca è realizzata in alluminio ed è stondata sui bordi e conferisce un touch and feel davvero piacevole. L’ ergonomia è abbastanza buona anche se l’alluminio spazzolato e le dimensioni abbondanti rendono lo sgradevole effetto saponetta che può essere annullato con una semplice cover in silicone.

Sul lato troviamo il bilanciere del volume, il tastino zigrinato per l’accensione/blocco/spegnimento e il carrellino che può contenere due nano sim oppure una nano sim e una microSD. Sulla cornice superiore è posizionato il sensore infrarossi e il secondo microfono mentre su quella inferiore la porta USB Type-C, il primo microfono e lo speaker di sistema.

Sulla scocca, a filo, troviamo le due fotocamere da 12 megapixel ƒ/2.2 una con sensore RGB e l’altra con sensore in bianco e nero, il flash LED dual tone e il sensore per la messa a fuoco laser. In basso troviamo l’eccellente sensore biometrico davvero preciso e rapidissimo arricchito da alcune utilissime gesturs come Scattare foto/video, rispondere ad una chiamata, interrompere la sveglia, mostrare il pannello delle notifiche e sfogliare le foto.

La parte frontale è interamente coperta da un vetro Gorilla Glass 3 e presenta sulla parte superiore la fotocamera frontale con sensore da 8 megapixel f/2.0, il sensore di prossimità e la capsula auricolare all’interno della quale troviamo il LED di notifica.

  • Dimensioni: 157 x 77,5 x 6,97 mm
  • Peso: 184g
  • SoC: Huawei HiSilicon KIRIN 960
  • Processore: 4 x Cortex-A73 2,4 GHz e 4 x Cortex-A53 1,8 GHz
  • Processore grafico:Mali-G71 MP8
  • Memoria RAM:6GB
  • Memoria interna: 64GB
  • Display: 5.7 pollici, IPS, 1440 x 2560 pixel, 515 ppi
  • Batteria: 4000 mAh
  • Sitema operativo: Android 7.0 Nougat
  • Fotocamera: 12MP bianco e nero + 12MP RGB / 8 Megapixel fotocamera frontale
  • Scheda SIM: Nano-SIM, Nano-SIM / microSD
  • Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
  • USB: 2.0, USB Type-C
  • Bluetooth: 4.2
  • Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

La dotazione hardware di questo Honor 8 Pro è da primo della classe. Il processore è l’ormai consolidato HiSilicon Kirin 960 octa-core da 2.4GHz (già visto su P10 Plus e Mate 9) supportato da ben 6GB di RAM, 64 GB di archiviazione UFS 2.1 e dalla GPU Mali-G71. Utilizzare questo Honor 8 Pro è davvero un piacere. Le prestazioni sono eccellenti, le app si aprono rapidamente e i giochi girano alla massima qualità e con un framerate elevato. Se stressato particolarmente lo smartphone tende a scaldare nella parte bassa del display, dove c’è la scritta “honor”, e sulla scocca in prossimità della fotocamera. I benchmark rispecchiano quelli che sono stati i miei giorni di test fornendo un risultato davvero ottimo e che potete vedere dagli screen qui sotto.

Display:

DSC_0035

Il disply è una unità da 5.7 pollici IPS a risoluzione QHD (2560×1440) con una densità di 515ppi. La qualità è davvero ottima, i colori non sono molto saturi e la visibilità è buona in ogni condizione di illuminazione anche sotto la luce diretta del sole grazie all’efficiente trattamento oleofobico. Gli angoli di visuale sono prossimi ai 180 gradi tranne per il nero che se messo di taglio tende a virare verso il grigio. Dalle impostazioni è possibile cambiare la temperatura del colore ed attivare la modalità protezione occhi per affaticare meno la vista nelle ore serali.

Batteria, Audio e Ricezione:

DSC_0025

La batteria è da ben 4000 mAh e ci garantisce degli ottimi risultati. Senza stressate troppo lo smartphone ed attivando al 20 % il risparmio energetico sono riuscito a raggiungere le 5h e 30 senza troppi problemi mentre con un utilizzo più stress non sono riuscito ad andare oltre le 4h e 30 circa di schermo senza attivare i risparmi energetici.

Peccato che via software non è possibile abbassare la risoluzione del disply, come avviene su Galaxy S8, dato che sicuramente la batteria ne avrebbe giovato molto.

La ricarica è abbastanza rapida anche se il caricatore in dotazione è da 2A e non supporta la tecnologia Super-Charge presente invece sui P10.

La ricezione è ottima così come la gestione del dual sim. Per l’audio avrei gradito una soluzione stereo simile a quella adottata su P10 Plus ma così non è. La qualità audio in capsula è molto buona mentre la qualità dello speaker di sistema è nella media ed a volume massimo tende a distorcere.

Software:

DSC_0023

Su questo Honor 8 Pro troviamo la nuova interfaccia grafica EMUI 5.1 bastata su Android 7.0 Nougat. L’esperienza utente è davvero completa sotto ogni aspetto, sia grafico che funzionale; l’interfaccia risulta sempre reattiva fluida e molto piacevole da utilizzare. Non mancano le molte possibilità di personalizzazione: possiamo scegliere se abilitare o meno il drawer delle applicazioni, cambiare il tema scegliendo fra i tanti presenti nello store, impostare il layout della Home e personalizzare la tendina delle notifiche impostando a piacere i toggle rapidi. Molto comoda anche la ricerca generale che si richiama con uno swipe dall’alto vero il basso nella home.


Oltre a tutte le novità di Nougat sono anche presenti le comodissime gesturs con le nocche, utili per effettuare screenshot, aprire applicazioni e attivare la modalità dual windows.

Molto utile la possibilità di duplicare le applicazioni di Facebook e WhatsApp sopratutto su uno smartphone dual Sim.

Tante le applicazioni preinstallate da Honor, alcune delle quali possono essere eliminate. Fra le tante troviamo la bussola, una app per sfruttare il sensore infrarossi, l’app per i temi, uno scanner QR e due app per il benessere che ci permettono di monitorare l’attivata motoria.

Fotocamera:

DSC_0030

Anche su questo Honor 8 Pro troviamo una soluzione a due fotocamere, una da 12 megapixel con sensore Sony RGB f/2.2 e l’altra sempre da 12 megapixel con sensore bianco e nero.

Le due fotocamere lavorano assieme e successivamente allo scatto, un software elabora e combina le informazioni e ci restituisce uno scatto ricco di dettagli e più luminoso grazie proprio al sensore monocromatico.

L’interfaccia grafica è molto completa e ci permette di impostare parecchie modalità e settare altrettante impostazioni. Mi è piaciuta molto la possibilità di regolare l’apertura del diaframma in modo da ottenere scatti con una maggior profondità di campo.

Gli scatti in condizione di buona illuminazione nel complesso risultano molto buoni e mantengono una discreta quantità di dettagli e un buon bilanciamento del bianco mentre i colori risultano un tantino saturi. Anche in notturna gli scatti risultano buoni e non molto rumorosi.


La qualità dei video tutto sommato è buona e possono essere girati alla qualità del 4k oppure in FHD a 60fps. In alcuni casi si nota la mancanza della stabilizzazione ottica soprattutto se non abbiamo una mano molto ferma.

Per quanto riguarda la fotocamera frontale abbiamo un sensore da 8 megapixel f/2.0 grandangolare fino a 77 gradi che ci regala buoni selfie.

Conclusioni:

Honor 8 Pro è senza ombra di dubbio un vero top di gamma e le prestazioni lo confermano al 100%. L’ottima scheda tecnica impreziosita dai ben 6GB di RAM permette allo smartphone di girare in maniera eccellente anche se stressato particolarmente. Nel corso del mio periodo di utilizzo non ho riscontrato difetti particolarmente degni di nota ma ho trovato delle mancanze come ad esempio un sistema di ricarica rapida oppure un audio stereo (come quello di P10 Plus), la certificazione IP68 e la stabilizzazione ottica. A mio avviso si può anche fare a meno di tutte queste funzioni ed acquistare questo Honor 8 Pro a meno che non si voglia spendere di più per un P10 Plus oppure un Mate 9 ottenendo uno smartphone un pò più completo. Honor 8 Pro è disponibile a 549 euro sullo store ufficiale Honor ma lo si trova già a circa 495 euro su Amazon.

  • Design - 7,5
    7,5
  • Display - 8
    8
  • Materiali/Ergonomia - 7,5
    7,5
  • Software - 7
    7
  • Fotocamere - 8-
    8-
  • Audio - 7
    7
  • Autonomia - 8
    8
  • Qualità/Prezzo (voto non per prezzo di listino ma per prezzo minore) - 9
    9
  • Esperienza Utente - 8
    8
Voto 8,5