Xperia XA Ultra: un ottimo Phablet per i selfie ! | Recensione

22 marzo 2017 | recensioni
Resta aggiornato sugli ultimi video, recensioni e anteprime, di SmartphoneLab.it iscriviti al Canale Youtube!

Dopo aver provato Sony Xperia XA, in questa recensione analizziamo pregi e difetti della versione più grade: Sony Xperia XA Ultra. L’ampio disply da 6 pollici, il processore Helio P10 e la fotocamera frontale da 16 megapixel con flash led, fanno di questo XA Ultra un phablet molto interessante.

Hardware, Materiali ed Ergonomia:


Il design di questo Xperia XA Ultra, riprende perfettamente quanto visto per il modello più piccolo. I materiali, plastica sulla scocca e metallo lungo i bordi laterali, sono di ottima qualità e conferiscono allo smartphone un buon touch and feel. L’ergonomia non è proprio il massimo tuttavia i bordi sottilissimi fanno in modo che lo smartphone si riesca ad impugnare abbastanza bene. Non manca l’uso ad una mano, supportato da alcune gestures.

Lateralmente troviamo il classico tasto circolare per l’accensione e lo spegnimento, i tasti volume ed un comodissimo tastino a doppia corsa per la fotocamera. Il bordo sinistro ospita gli scomparti per la sim e la micro-sd. Sul lato inferiore troviamo lo speaker, il primo microfono e la microUSB mentre su quello superiore il jack e il secondo microfono.

Sulla scocca troviamo la fotocamera da 21.5 megapixel con apertura f/2.2, sensore Exmor RS, autofocus ibrido a rilevamento di fase e di contrasto ed un flash LED. Sul fronte invece abbiamo una fotocamera con sensore da 16 megapixel Sony Exmor RS con apertura f/2.0, messa a fuoco automatica, stabilizzazione ottica, flash led e lente grandangolare da 88 gradi oltre ai sensori di prossimità e luminosità ed il LED RGB di notifica.

  • Processore: MediaTek MT6755 Helio P10 octa-core a 64 bit da 2.0GHz
  • GPU: Mali-T860 MP2
  • Memoria: 3GB di RAM e 16GB di memoria interna espandibile tramite microSD
  • Sistema operativo: Google Android M
  • Batteria: 2700mAh
  • Dimensioni: 164 x 79 x 8,4 mm
  • Display: 6 pollici HD 1080p
  • Fotocamera principale: 21,5 MP Exmor RS / Flash LED
  • Fotocamera anteriore: 16 MP con sensore Sony Exmor RS / AF / Flash LED / lente grandangolare
  • Reti: GSM GPRS, UMTS HSPA (3G), LTE (4G)/ LTE (4G) Cat 4
  • Connettività: A-GNSS (GPS + GLONASS), Wi-Fi a/b/g/n, WiFi Miracast, Bluetooth 4.1, NFC
  • Sensori: luminosità, prossimità

Il processore che spinge questo Xperia XA Ultra è il MediaTek Helio P10 octa-core a 64 bit da 2GHz supportato da una GPU Mali-T860 e 3GB di RAM.

I benchmark hanno restituito all’incirca gli stessi risultati di Xperia XA con un punteggi che si aggira introno ai 49400 punti. Nei miei giorni di test non ho riscontrato problemi degni di nota tuttavia non sono mancate alcune incertezze e alcuni sporadici rallentamenti che comunque nel complesso non intaccano particolarmente quello che è l’utilizzo quotidiano dello smartphone. Giochi come Real Reacing o Asphalt 8 si avviano in circa 20 secondi e sono giocabili senza troppi problemi anche se il framerate non è molto elevato. Se stressato particolarmente, lo smartphone tende a scaldarsi in prossimità della fotocamera senza mai raggiugnere temperature molto elevate.

Display:

DSC_0052

Il Disply è la parte migliore e che mi è piaciuta di più. E’ una unità da 6 pollici fullHD IPS, con una densità di 367 ppi caratterizzato da bordi molto sottili. La resa cromatica è davvero ottima, i colori sono molto naturali e non particolarmente saturi e gli angoli di visuale sono abbastanza buoni. Sotto la luce diretta del sole la visibilità è buona grazie al trattamento oleofobico molto efficiente.

Dalle impostazioni possiamo attivare il Mobile Bravia Engine 2 per migliorare la qualità di visualizzazione di foto e video, la modalità Super Vivid che rende i colori appena più saturi e settare il bilanciamento del bianco.

Batteria, Audio e Ricezione:

DSC_0063

La batteria da 2700 mAh è nella media e ci permette di arrivare fino a cena con 4h e 30 minuti di schermo acceso. La ricarica non è particolarmente rapida e impiega circa 2h e 30 minuti.

Come al solito non mancano le funzioni di risparmio energia STAMINA ed ULTRA STAMINA che aumentano la durata della batteria a discapito delle prestazioni.

Per quanto riguarda la connettività, Xperia XA Ultra è dotato di reti LTE in Cat.4 e Wi-Fi a/b/g/n dual-band. Nei miei giorni di test non ho riscontrato particolari problemi di ricezioni né in Wi-Fi né in 3G.

La qualità audio è ottima sia tramite la capsula auricolare sia tramite lo speaker di sitema che offre un audio pulito e corposo.

Software:

DSC_0062

A bordo di questo Xperia XA Ultra troviamo Android in versione 6.0 Marshamllow con interfaccia utente personalizzata da Sony. Come ho già affermato nella recensione di Xperia XA, ho molto apprezzato questa interfaccia che risulta ben fatta, semplice da utilizzare e personalizzabile attraverso diversi temi (chiamati da Sony “motivi”). Oltre ai temi possiamo: cambiare le dimensioni delle icone e gli effetti di transizione ed impostare il doppio tap per bloccare il disply ma non per risvegliarlo.


Come al solito troviamo le solite applicazioni preinstallate da Sony, che possono essere disattivate ma non eliminate; fra queste troviamo Track ID, Movie Creator, Sketch, What’s New, News, Xperia Lounge, Amazon ed anche l’antivirus AVG.

Rispetto ad XA, su questo XA Ultra troviamo le comodissime gesturs con una mano, indispensabili quando ci si trova a dover usare smartphone con un disply molto ampio. Fra le principali gestures troviamo la riduzione della UI, il doppio tap sul tasto home per le notifiche e il tastierino numerico orientabile.

Fotocamera:

DSC_0051

La fotocamera principale di questo XA Ultra è da ben 21 megapixel in formato 4:3 e si scende a 16 megapixel in 16:9. L’interfaccia fotografica è pesantemente personalizzata da Sony e consente di selezionare le varie modalità di scatto tramite swipe. Fra le varie modalità abbiamo la classica modalità manuale che ci permette di settare le ISO il bilanciamento del bianco e impostare l’HDR; e la modalità automatica che adatta i vari settaggi in base alla scena che stiamo inquadrando.


Le foto scattate con la fotocamera principale, in condizioni di ottima illuminazione, sono più che buone e mantengono una ottima quantità di dettagli, i colori sono molto fedeli e il bilanciamento del bianco è buono. Quando l’illuminazione va a diminuire la qualità cala notevolmente. La focale f 2.2 non permette l’ingresso di molta luce e il software compensa questa mancanza aumentando il valore delle ISO e purtroppo il tutto si trasforma in rumore fotografico.

Anche gli scatti con la fotocamera frontale da 15 megapixel sono molto buoni. Anch’essi sono ben definiti, mantengono una buona quantità di dettagli e un buon bilanciamento dei colori. Grazie al flash frontale riusciremo a scattare selfie di qualità anche in presenza di poca luce.

I video possono essere girati alla qualità massima del fullHD da ambedue le fotocamere e sono di discreta qualità anche se non al livello degli scatti. Inoltre godono di un messa a fuoco abbastanza rapida e sono stabilizzati solo per la fotocamera posteriore.

Conclusioni:

Le conclusioni sono all’incirca le medesime di Xperia XA. Ci troviamo difronte ad un device che nel complesso non delude. Ho potuto apprezzare l’ampio display da ben 6 pollici, la qualità dell’audio e il software mentre non mi hanno convinto abbastanza la batteria che poteva essere più capiente e le prestazioni. A mio parere inoltre, in un device di questa fascia di prezzo, non poteva mancare un sensore biometrico ormai a mio avviso indispensabile.

Questo Xperia XA Ultra potrei consigliarlo a tutti coloro che cercano un disply ampio e nel complesso uno smartphone equilibrato.

Arriviamo al prezzo, decisamente alto, 429 euro di listino ma ormai reperibile online al prezzo, sempre a mio parere alto, di 300 euro. Onestamente per questa cifra opterei per altri smartphone nel complesso più

Voto: 7+