Angry Birds Go: spendere più di 100 dollari per un contenuto digitale

28 novembre 2013 | android

Angry Birds Go è il tentativo di Rovio di portare i propri uccellini su altri generi videoludici, e di certo non poteva mancare anche la deriva del kart game alla super mario kart, genere super inflazionato, ma che sinceramente manca di un esponente forte nel mondo mobile Android e non solo. Rovio purtroppo ha deciso di appoggiarsi nuovamente al modello di distribuzione freemium, e sembra aver forse esagerato con il numero di contenuti a pagamento presenti nel gioco. I giochi freemium, non sono altro che titoli distribuiti gratuitamente, ma all’interno troveremo diversi acquisti  di contenuti digitali. Finchè tali acquisti si limitano a pochi elementi per lo più estetici, noi abbiamo sempre appoggiato tali iniziative, ma sembra che Angry Birds Go sfrutti tale modello per spennare gli utenti e non solo i propri pennuti. Diciamo ciò dopo che alcuni utenti neo zelandesi, i quali possono già godere del gioco prima del 11 dicembre. hanno effettuato qualche stima e prova del titolo, e sembra che alcuni pacchetti di contenuti arrivino a costare la bellezza di 100 dollari e più. Si potranno comprare non solo elementi estetici ma anche potenziamenti e ricariche d’energia, anche se tutto questo ovviamente andrà ad incidere non poco sul bilanciamento di Angry Birds Go. Non vi possiamo nascondere una certa preoccupazione, dato che attendiamo con ansia il titolo che poteva essere un esponente importante del genere, ma che rischia di essere solo un pay to win anche piuttosto esoso.