Asus annuncia ufficialmente ZenFone 5, 5z e 5 Lite

27 febbraio 2018 | news

In questi ultimi anni Asus ha introdotto dispositivi molto simili tra di loeo sia dal punto di vista software che hardware. Questo in parte ha un pò bloccato l’avanzamento tecnologico rispetto ai competitors.

Il primo passo è stato compiuto con l’introduzione della ZenUI 4.0, facendo passi da gigante in termini di usabilità e applicazione pre-istallare. Oggi, al MWC 2018, Asus ha annunciato l’arrivo dei nuovi Zenfone 5, 5 Lite e 5z.

Asus ZenFone 5

Partendo dal design dello ZenFone 5, è palese l’ispirazione ad iPhone X. Il dispositivo è di sicuro impatto estetico: il display in formato 19:9 da 6,2 pollici Super IPS Full HD+ (1080 x 2246 pixel) occupa il 90% della superficie frontale.

Asus ZenFone 5 non supera le dimensioni di un “tradizionale” smartphone da 5,5 pollici. Il pannello è protetto da un vetro Gorilla Glass di Corning ed è utilizzabile anche con i guanti. È ricoperta da vetro 2.5D anche la superficie posteriore. Sulla parte posteriore è ben visibile il sensore biometrico, ma lo smartphone è dotato anche di riconoscimento facciale denominato Face Unlock.

Il compatto hardware vanta un processore Qualcomm Snapdragon 636 octa-core fino a 1,8 GHz e da una GPU Adreno 509. A fargli compagnia ci sono 4 o 6 GB di memoria RAM e 64 GB di memoria interna espandibili tramite microSD. Il tutto condito dalla ZenUI 5.0 basata su Android Oreo grazie all’energia proveniente dalla batteria da 3300 mAh

La fotocamera anteriore è da 8 megapixel con apertura f/2.0. Sul retro troviamo due sensori: il principale è un Sony IMX 363 con pixel da 1,4 μm e 12 megapixel di risoluzione massima, apertura f/1.8 e 24 mm di lunghezza focale stabilizzata otticamente; la fotocamera secondaria invece è una grandangolare da 120°.

Ma la vera novità sta nell’ intelligenza artificiale donata da ASUS al suo ZenFone 5. Grazie ad AI Boost il processore è in grado di offrire un boost prestazionale nel momento in cui vengono rilevati processi particolarmente impegnativi come i giochi, o alto.

Anche nel compatto fotografico l’inteligenza artificiale si fa sentire:: le fotocamere sono in grado di allineare i propri algoritmi in funzione delle scelte fatte dall’utente all’interno della galleria fotografica (AI Photo Learning), oltre a funzioni già proposte dalla concorrenza come AI Scene Detection in grado di riconoscere i soggetti inquadrati e ricondurli ad una delle 16 modalità di scatto predefinite. Completano il quadro AI Portrait e AI Beautification.

Anche lato batteria l’intelligenza artificiale coinvolge un aspetto tanto importante. Grazie ad AI Charging, ASUS ZenFone 5 è in grado di apprendere l’orario in cui ci svegliamo più di frequente per mantenersi durante la notte ad una percentuale di carica vicina all’80% e raggiungere poi il 100% nelle prossimità del nostro risveglio. A cosa serve? A preservare il più a lungo possibile l’integrità della batteria imparando dalla nostre abitudini.

ASUS ZenFone 5 arriverà in due colorazioni: Midnight Blue e Meteor Silver. Sarà disponibile all’acquisto dal mese di aprile ad un prezzo non ancora ufficializzato.

Asus Zenfone 5 Lite

Al MWC arriva anche una variante Lite caratterizzata da superfici in vetro curvo 2.5D sia davanti che dietro. La differenza, rispetto al fratello maggiore, sta nella presenza dello Snapdragon 630 octa core accompagnato da 3 o 4 GB di RAM a seconda si scelgano 32 o 64 GB di memoria interna, comunque espandibili tramite microSD.

Il display è un IPS da 6 pollici di diagonale in formato 18:9, mente il compatto fotografico vanta ben quattro ottiche. Sul fronte troviamo una Sony IMX 376 da 20 megapixel con apertura f/2.0 e flash LED e una fotocamera secondaria grandangolare da 120°. Sul retro trovano posto una fotocamera da 16 megapixel con apertura f/2.2 e una secondaria sempre grandangolare e sempre da 120°. Integrata anche la registrazione in 4k con stabilizzazione elettronica su tre assi per tutte le camere.

La batteria è da 3300 mAh mentre il software, comunica ASUS, verrà aggiornato alla ZenUI 5.0 basata su Android Oreo tra giugno e settembre 2018.

Al lancio sarà disponibile nelle colorazioni Midnight Black, Moonlight White e Rogue Red a partire dal mese di Marzo con un prezzo non ancora ufficiale.

Asus Zenfone 5Z

Per ultimo, ma non perchè sia il peggiore del lotto, ASUS ZenFone 5Z cioè il vero top di gamma della famiglia, identico a Zenfone 5 ma con una scheda tecnica superiore: SoC Snapdragon 845 octa core fino a 2,8 GHz con GPU Adreno 630, e il potente modem Qualcomm Snapdragon X20 Gigabit LTE che porta con sé 2×2 Wi-Fi 802.11 ac e Bluetooth 5.0. Previsti fino a 8 GB di memoria RAM e 256 GB di memoria interna.

Anche per il top sono integrate le funzioni di intelligenza artificiale, sarà disponibile a partire da giugno al prezzo di 479 euro.