Il tasto menù andrà in pensione ufficiosamente da Android 4.4.1 KitKat

11 dicembre 2013 | android

Il tasto menù, tipico di Android fino alla versione 4.0 Ice Cream Sandwich, è ormai morto e sepolto da due anni – almeno per Google. Non la pensano altrettanto i vari produttori come Samsung, che si ostinano a proporre i propri smartphone con il tasto menù hardware. Ora Google sembra voler chiudere definitivamente la bara e seppellire ufficialmente il tasto fisico tramite alcune modifiche in Android 4.4.1 KitKat.

Il problema principale risiede nel lavoro di sviluppo: di fatto bisogna tenere conto sia dei dispositivi che adottano un tasto hardware sia di quelli che non lo fanno, aggiungendo una cosa in più alla mole di lavoro. Grazie all’intervento di Google, però, ora qualunque smartphone o tablet dovrebbe mostrare il tasto menù software nella barra superiore indipendentemente dalla sua (non-)dotazione di tasti fisici, così come avviene sui Nexus. Questo può avvenire soltanto se le applicazioni sono state scritte rispettando le linee guida e adottando le API di Android. Si tratta di un cambiamento piccolo che, però, aiuta ad unificare l’esperienza d’uso tra dispositivi diversi.

L’ingegnere di Google Adam Powell ha commentato la rimozione del tasto come segue:

Mostra sempre i tasti in overflow sulle action bar.

Il tasto menù non soffre più, è trapassato! Questo tasto non vive più!
Ha cessato di essere! È spirato ed è andato ad incontrare il suo creatore! È un cadavere! Abbandonato dalla vita, ora riposa in pace!
Se non l’aveste inchiodato ad un dispositivo di punta farebbe crescere le margherite!

Chiaramente il cambiamento sarà visibile solo quando i dispositivi saranno aggiornato ad Android 4.4 KitKat, dunque servirà ancora del tempo prima che raggiunga i dispositivi. Magari vedremo finalmente la scomparsa di un tasto che sarebbe dovuto sparire già due anni fa.