Neffos X1: un onesto medio di gamma | Recensione – SmartphoneLab.it

Neffos X1: un onesto medio di gamma | Recensione

Anche il famoso brand di dispositivi di rete è approdato nel mercato mobile, sto parlando di TP-Link, che nel corso di IFA 2016 ha annunciato i primi smartphone neffos che da poche settimane sono approdati anche nel nostro paese. Oltre a Neffos X1 il produttore ha annunciato il fratello maggiore X1 MAX, il fratello più piccolo è il più compatto della gamma ma anche il più economico visto che costa 199 euro.

Hardware, Materiali ed Ergonomia:

Neffos X1 è realizzato interamente in alluminio con vetro 2,5 D due caratteristiche che mettono in evidenza il design di questo dispositivo ma che lo rendono anche piacevole da un punto di vista estetico. L’ergonomia non pessima, visto lo spessore di soli 8mm, ma l’alluminio della parte posteriore lo rende un po scivoloso.

Nella parte posteriore della scocca troviamo il sensore di impronte digitali, che sblocca il device molto velocemente e funziona 9 volte su 10. Sul lato sinistro troviamo lo slot che ci permette di inserire due SIM in formato nano o in alternativa, ad una delle due sim, possiamo inserire la micro SD. Presente anche un comodo tasto zigrinato per attivare la vibrazione.

neffos-banc

Per quanto riguarda la scheda tecnica troviamo il processore Helio P10 octa core e 2GB di RAM e 16 GB di storage o 3GB di RAM e 32 GB di storage a seconda delle configurazioni. Noi abbiamo avuto modo di provare la versione con 2GB di RAM, sono rimasto molto sorpreso nel vedere che nonostante i “soli” 2GB di RAM non ci siano cali prestazionali enormi, anche se con numerosi tab aperti sul browser un po di lag è presente anche con applicazioni più pesanti. Nulla di particolarmente preoccupante visto che nell’uso quotidiano il device comunque gira bene.

  • Sistema: Android 6.0 Marshmallow
  • Processore: MediaTek Helio P10 MT6755M Quad-core 1.8 GHz Cortex-A53 + Quad-core 1.0 GHz Cortex-A53
  • GPU: Mali-T860MP2
  • Memoria: Interna: 16GB (espandibile fino a 256GB) / RAM: 2GB
  • Display: 5 pollici / IPS LCD / Risoluzione: 720 x 1280 pixel / 294 ppi
  • Fotocamera: 13 MP/5 MP / Registrazione video: 1920 x 1080 a 30 fps
  • Rete: 2G GSM, 3G WCDMA, 4G LTE FDD, 4G LTE TDD (150/50 Mbps)
  • Wirless: Bluetooth: 4.1 / Wi-Fi Direct / Wi-Fi: 802.11 a/b/g/n 2.4
  • GPS: GPS/Glonass/Galileo
  • Sensori: Accelerometro,Sensore impronte digitali, Giroscopio, Sensore di prossimità, Sensore di luminosità RGB
  • Batteria: 2250 mAh
  • Peso: 135 grammi
  • Dimensioni: 142 x 71 x 7.95 mm

Per quanto riguarda le temperature si mantengono sempre molto stabili, in condizioni di uso stress raggiungiamo i 33 gradi percepibili anche con una mano sulla parte posteriore.

Display

IMG_0097

Il display è un pannello con risoluzione HD ed una diagonale da 5 pollici con tecnologia Full in Cell, e una densità di pixel pari a 293 ppi. La luminosità è molto buona sotto alla luce diretta del sole, i colori tendono un po a virare ad angolazioni limiti. Come tutti gli IPS i neri sono poco profondi e i bianchi tendono al grigio.

Sulla parte anteriore sono presenti i tasti soft touch che sono veramente scomodi da utlizzare visto che non sono retroilluminati, i comandi back e multitasking  possono essere invertiti all’interno delle impostazioni. Per sopperire alla mancanza della retroilluminazione nelle ore serali possiamo attivare il tasto flottante presente nella UI.

Batteria, Audio e Ricezione:

IMG_0094

Arriviamo ad uno dei punti che proprio non mi hanno convinto di questo dispositivo,l’autonomia. La batteria interna è da 2250 mah. Il dispositivo in stand-by consuma veralmente molto poco, ma se iniziamo ad utilizzare il dispositivo più intensamente a batteria cala molto velocemente; il compatto autonomia non è certo un punto a favore di questo neffos ma con le giuste impostazioni, con un uso medio,  riusciamo ad arrivare intorno alle 18.00, io sono riuscito a totalizzare 2 ore e 20 di schermo attivo.

Per quanto riguarda il compatto audio è soddisfacente, sia per l’audio in chiamata che in vivavoce. Lo speaker ha un volume molto alto ma non distorce. Anche la ricezione è sempre stabile e il cambio di cella è abbastanza rapido.

Fotocamera:

IMG_0102

La fotocamera posteriore è da 13 megapixel con un sistema di messa a fuoco a rilevamento di fase questo si traduce in una messa a fuoco molto rapida. L’interfaccia fotografica è molto semplice ma intuitiva con la possibilità di attivare HDR e flash in maniera rapida.

La qualità fotogafica nel complesso è sufficiente, molto buoni i colori molto vividi e le marco hanno un buon effetto bokeh. Le foto in notturna presentano un rumore video maggiore con una qualità che cala decisamente, con il flash attivo l’illuminazione migliora e anche la qualità aumenta sensibilmente.

I video vengono girati in Full HD, la qualità è la medesima delle foto, l’audio è molto buono. La camera anteriore, da 5MPX, ha una resa peggiore visto che le foto risultano sempre rumorose.

Software:

Il software a bordo è Android in versione Marshmallow con un’interfaccia leggermente modificata da TP-Link. Presente anche lo store dei temi che ci permette di cambiare il tema del launcher predefinito. tutte le restanti funzioni sono quelle che gia ben conosciamo dell’interfaccia stock di Android.

Conclusioni:

Questo Neffos X1 si è rivelato un dispositivo con un prezzo onesto. Le prestazioni non sono male i materiali sono ben curati e l’esperienza Android stock è sempre ottima. Peccato per i tasti soft touch no retroilluminati e per una batteria che proprio non convince. All’interno della fascia sui 200 euro ci sono comunque device con caratteristiche decisamente migliori di questo Neffos.

Voto 6