Recensione di Honor 6 da SmartphoneLab.it

Honor, pur essendo un brand nuovo, parte con una solida base avendo origini dalla nota azienda cinese Huawei. Honor 6 ci è piaciuto molto sotto la maggior parte degli aspetti.

Hardware, Materiali ed Ergonomia:

no images were found

La parte estetica di Honor 6 non è stata curata nei minimi dettagli, ma comunque è piacevole alla vista e da tenere in mano.
Le dimensioni, pur non essendo compatte riescono a far tenere il dispositivo con una sola mano e ad utilizzarlo tranquillamente, grazie anche al peso di 130 grammi. L'altezza è di 139,8 mm, la larghezza è di 69,7 mm e lo spessore è di 7,5 mm.
I materiali utilizzati sono interamente plastici, ma ciò non penalizza assolutamente il design.
Un difetto che ho trovato è che la parte posteriore del dispositivo è molto soggetta a graffi.
Nel complesso Honor 6 offre una sensazione di robustezza.

Sotto il cofano di questo telefono troviamo una scheda tecnica da vero top di gamma: processore proprietario Huawei HiSilicon Kirin 920 Octa-core, GPU Mali-T628 MP4 e 3GB di RAM. Lo storage di 16GB è espandibile tramite microSD che va inserita, assieme alla SIM, nella parte laterale del dispositivo dietro ad uno sportellino. Aspetto che rivedrei un po' perchè non molto bello do vedersi e comodo.

Durante l'utilizzo giornaliero il telefono si comporta egregiamente, lo stesso anche quando messo sotto stress. I giochi che richiedono molta potenza di calcolo vengono riprodotti senza nessun problema e con un frame rate eccellente anche con i dettagli grafici al massimo. Dai nostri benchmark Honor 6 raggiunge punteggi elevati, superando Huawei Mate 7, e durante queste operazioni le temperature rimangono comunque basse.

Display:

DSC_0w021.jpg

L'Unità è da 5 pollici IPS FullHD con una conseguente definizione di 445 ppi. I colori riprodotti da questo pannello sono brillanti, gli angoli di visuale sono buoni e i neri un po' tendenti al blu quando abbiamo la luminosità al massimo. I contenuti attraverso questo schermo vengono riprodotti ottimamente.

Batteria, Audio e Ricezione:

La batteria in dotazione è da 3100 MAh ed ha una durata di molto superiore a quella di altri dispositivi. La giornata viene passata tranquillamente con un utilizzo stress, con addirittura un 20/30% di carica residua; e utilizzandolo con più calma, si riesce ad arrivare fino a due giorni con una sola carica. Personalmente ne ho provati molti di telefoni e devo ammettere che questo è stato l'unico a sorprendermi in positivo su questo aspetto.

Come se non bastasse Honor 6 è dotato anche di antenna 4G LTE.
La qualità delle chiamate è ottima, ma purtroppo ha qualche rallentamento durante l'inizio della chiamata dovuto all'allacciamento alle celle un po' pigro.
Sotto l'aspetto della connettività però manca qualcosa, ovvero l'NFC e l'impossibilità di utilizzare il sensore infrarossi, non essendoci un'applicazione a disposizione e quelle di terze parti non lo riconoscono.

Software:

no images were found

Vi anticipiamo che il software è uno dei punti forti del telefono.
La versione di Android è la 4.4.2 Kitkat, ma è camuffata dalla EMUI di Huawei.
Quando ho cominciato a provare Honor 6 la personalizzazione software era la 2.3, già con quella release il dispositivo mi ha convinto molto. Nel corso dei miei test l'ho aggiornato alla EMUI 3.0 e la situazione è stata stravolta. La filosofia è come quella di iOS, icone quadrate, effetti di trasparenza, assenza di drower etc. ma non copia il software di Apple, ma rende Android più piacevole alla vista e più semplice da utilizzare. Devo dire che ero molto scettico riguardo questa personalizzazione grafica, essendo uno smanettone, ma le animazioni e gli effetti di trasparenza mi hanno colpito molto e insieme ad altri dettagli presenti su questo dispositivo mi hanno portato ad apprezzalo.
Un'altra caratteristica è quella poter applicare un tema a scelta, così da personalizzare il proprio dispositivo.

Fotocamera e Multimedia:

no images were found

Cominciamo con il parlare dell'app dedicata alla fotocamera. A primo impatto potrebbe sembrare un'applicazione molto semplice e veloce, ma con l'utilizzo si nota che le impostazioni sono molte, fino a raggiungere quelle di una reflex entry level. Si possono impostare infatti i singoli parametri come ISO, bilanciamento del bianco etc. e la resa è eccellente.
La fotocamera è da 13 megapixel dotata di un doppio flash LED con tonalità diversa, così da donare il giusto colore di luce negli scatti. Gli immagini sono sopra la media, soprattutto nella resa cromatica, purtroppo però l'interpolazione dei pixel nello zoom, soprattutto a 4x è gestita un po' male.

Anche i video devo dire che sono all'altezza delle fotografie, se non migliori. Questi sono stabilizzati via software e arrivano fino al FullHD. Se impostiamo la qualità in HD è possibile attivare l'HDR. Ho apprezzato molto questa funzione, la quale riesce a donarci ottime riprese anche con un contrasto di luci, come ad esempio in una giornata soleggiata.
L'applicazione relativa alla galleria è inoltre molto carina, ordinando tutte le immagini in ordine cronologico. È disponibile inoltre una scorciatoia che permette di accedere direttamente alla fotocamera semplicemente con uno swipe verso il basso.

Conclusioni:

Nel complesso Honor 6 è un dispositivo completo. I difetti sono pochi e trascurabili confrontandoli ai pregi. Per un prezzo di listino di 299€ è sicuramente un best-buy, soprattutto a chi cerca semplicità d'uso e ottimi risultati multimediali.
Purtroppo, essendo Honor un distaccamento di Huawei che vende esclusivamente online, il terminale non è disponibile negli store fisici. Questo per ridurre al minimo i costi di commercializzazione.

VOTO 8.8

[trova_prezzi_api partnerid="smartphonelabit" prod_slug="honor_6" method="top_price" number_offer="TN" category_id="7" block_type="full"]