Recensione di HTC Desire 310

HTC Desire 310 è un dispositivo di fascia entry level che HTC ha deciso di lanciare nella prima parte del 2014. Sicuramente uno degli obbiettivi dell'azienda taiwanese è stato contenere il prezzo, per questo scendendo a compromessi sulla dotazione del device, ma mettendo sul mercato un prodotto fluido e stabile utilizzando al massimo l'hardware disponibile.

Desire 310 è un dispositivo per certi aspetti un po' "particolare", considerando i prodotti di HTC, sia perchè presenta una CPU Mediatek - mai vista nei dispositivi di HTC - sia perchè offre  un'esperienza software "ibrida" poichè contiente elementi della classica interfaccia Sense di HTC ma presenta allo stesso tempo un'interfaccia Android Stok.

Hardware, Materiali ed Ergonomia

Il dispositivo presenta una CPU Mediatek M6582n quad-core con una frequenza di clock da 1.3 GHZ Cortex A7, con GPU Mali 400 MP2 e 1 GB di RAM, che si conporta in maniera molto egregia anche sotto uso intenso, inoltre, troviamo 4 GB di memoria interna espandibile con MircoSD fino a 32GB. La presenza di soli 4 GB di storage non va a penalizzare il dispositivo poichè è possibile impostare come disco di scrittua predefinita la microSD.

HTC Desire 310 presenta un buon livello costruttivo, la scocca è in plastica ed offre una backcover che presenta una finitura opaca sufficientemente resistente alle ditate. Ottimo il grip e la manegevolezza, grazie anche hai bordi arrotondati e al preso che è veramente contenuto solo 140 grammi.

Tattandosi di un dispositivo entry level, sono da mettere in conto alcune ristrezioni in campo hardware: asente il sensore di luminosità e quello di prossimità, che è simulato tramite il touchscreen ( grazie alla variazione del campo elettromagnetico rilevato dal touchscreen il display si disattiva). Manca inoltre la connettività NFC e la modalità USB OTG.

no images were found

Display, Batteria, Audio e Recezione

Sicuramente la parte più carente del compatto hardware, è il display da 4,5 pollici con risoluzione da 854x400 pixel con una densità di pixel pari a 218 ppi, fa si che il display sia veramente una spina dolente, non per i pochi pixel per pollice, me per gli scarsi angoli di visuale e per la luminosità massima. La resa del display cala a dismisuta non appena il punto di visione non è prependicolare allo schermo del dispositivo, inoltre il display, risulta poco leggibile in condizioni esterne, soprattutto sotto la luce diretta del sole, grazie anche all'assenza del sensore di luminosità. A migliorare la resa del display è la buona resa dei colori e sfumature.

Sicuramente uno dei punti fori del Desire 310 è la batteria da 2000 mAh, grazie anche alla poco richiesta della CPU Mediatek, consentono di superare senza particolari problemi la nostra giornata stress, arrivando verso le 23.00 con un 10% di batteria residua.

Il compatto audio non convince al massimo sia nell'ascolto dell'audio, file multimediali, canzoni chiamate, tramite l'artoparlante esterno, sia quello in capsua. L'audio in se, bassi ed alti, non è pessimo, ma la caratteristica che convince poco è il volume massimo. La recezione è buona, abbastanza buona, invece quella del GPS.

Software

Come gia anticipato la piattaforma software è un'ibrido tra esperienza Sense e Android Stok. Presente la versione di Android 4.4.2 Jally Bean, dove ritroviamo classiche impostazioni dei processori Mediatek.

Fotocamera

HTC Desire 310, presenta una fotocamera posteriore da 5 megapixel e una anteriore VGA, da 0.1 megapixel. La fotocamera è sprovvista del Flash Led e del Autofocus, ma ad una distanza molto ravvicinata la messa a fuoco è comunque sufficiente all'acquisizione di foto. L'interfaccia software della fotocamera è quella classica dei processori Mediatek. In conclusione il compatto fotocamera è più che positivo per un dispositivo di fascia enty level.I video vengono registrati ad una risoluzione massima di 1080p con un ottime resa.

no images were found

Conclusioni

HTC Desire 310 è disponibile in via ufficiale al prezzo di 149.00 euro, reperibile nei principali store online anche a 130,00 euro. Questo dispositivo, va ricordato di fascia entry level, in alcuni ambiti, batteria, fotocamera, recezione, il dispositivo si comporta il maniela eccellente, ma il principale punto debole è il display che per leggibilita ed angoli di visuale non convince affatto. il SoC Mediatek si dimostra ancora una volta un'ottimo compatto hardware convincente.

In conclusione spicca comunque un'ottimo impegno da parte di HTC per rendere un dispositivo di fascia bassa molto stabile e fluido, ma la decisione di implementare un processore Mediatek bolccando la possbilità di utilizzare il secondo slot per la sim card è una scelta molto strana, poichè altri dispositivi del genere commercializzati nel nostro paese non presentato questa incongruenza.

Voto: 6