Google conferma la presenza dell'air gesture e sblocco 3D del volto sui google Pixel 4

Google ha ufficialmente confermato che i nuovi Google pixel 4 e Pixel 4XL integreranno lo sblocco con il volto e air gesture.

I nuovi device di casa google avranno quindi una cornice superiore piuttosto ampia  per far spazio a un numero ampio di sensori. Google ha illustrato  il posizionamento nei minimi dettagli: la tecnologia relativa a Soli e sblocco del volto richiede talmente spazio che Google ha dovuto sacrificare la seconda fotocamera frontale.

 

Le gesture aeree sfrutteranno la tecnologia dei radar a cui Google sta lavorando già da diverso tempo: nota come Project Soli. L'accoppiata degli algoritmi più  software e hardware permetterà di impartire comandi allo smartphone senza toccarne lo schermo. Purtroppo però le air gesture saranno disponibili solo in "un numero selezionato di mercati".

Soli supporterà anche i sensori 3D ToF dedicati allo sblocco del volto, che promettono di essere i più avanzati sul mercato.

Lo sblocco con il volto sarà anche una funzione ormai diffusa negli smartphone, ma il nostro approccio è differente. Altri smartphone obbligano l'utente a sollevare il dispositivo, posare in un certo modo, aspettare che sblocchi, e poi fare uno swipe per arrivare alla homescreen. [...] Non appena ci si avvicina al Pixel 4, Soli attiva i sensori dello sblocco col volto, che capiscono il tentativo di sblocco. Se i sensori e gli algoritmi riconoscono l'utente, lo smartphone si sblocca non appena lo si raccoglie, tutto in un movimento solo. Meglio ancora, il Face Unlock di Pixel 4 funziona in quasi tutte le angolazioni - anche se lo smartphone è tenuto a testa in giù - e può essere usato per pagamenti sicuri e autenticazione nelle app.

Google precisa che tutti i dati relativi allo sblocco con il volto saranno elaborati e salvati in locale, grazie al chip di sicurezza Titan M. Non ci resta che attendere ottobre per scoprire tutti i dettagli.